Come ridurre le perdite e le differenze inventariali

Nel 2016 furti e differenze inventariali hanno rappresentato l’1,1% del fatturato delle aziende retail italiane, pari a circa 2,3 miliardi di euro. Conoscerne le cause e le dimensioni è dunque essenziale per riuscire a ridurre il fenomeno, oltre che a prevenirlo.

 

Prevenzione perdite

La riduzione dei furti e delle differenze inventariali è oggigiorno un tema cruciale per i settori Retail e Grande Distribuzione Organizzata.

 

In cima alle loro priorità, per raggiungere l’obiettivo, ci sono:

  • attuazione di politiche di prevenzione
  • raccolta di informazioni e dati tramite moderne tecnologie

 

Infatti, conoscere le dimensioni delle perdite e adottare dei programmi di prevenzione e riduzione del fenomeno significa, nella maggior parte dei casi, aumentare i profitti a parità di fatturato.

 

Le differenze inventariali sono la disuguaglianza tra l’inventario fisico dei beni in magazzino e sugli scaffali e le risultanze delle apposite scritture contabili.

 

Come ridurre le differenze inventariali

Con un’accurata analisi predittiva. Un trend in crescita nel mondo del Retail e della GDO.

 

Grazie a degli appositi strumenti predittivi, in grado di estrapolare, analizzare e mettere in relazione mole di dati, diverse aziende sono oggi in grado di scoprire e prevedere con precisione fenomeni futuri di differenze inventariali.

 

Una gestione in grado di supportare anche la riduzione dei costi di gestione della sicurezza, purché ci sia l’appoggio da parte di tutti i livelli aziendali.

 

Riduzione differenze inventariali, il ruolo di ISB

In questo contesto ISB diventa punto di riferimento dei servizi per la sicurezza e tutela del patrimonio aziendale, pubblico e privato.

 

In particolare, i nostri sistemi di sicurezza e il nostro sistema permanente di controllo da remoto (DataPlus), rappresentano una soluzione trasparente e semplice per avere il controllo di tutta la filiera operativa:

 

  • fase di registrazione e raccolta dati
  • fase di controllo dei servizi
  • fase di gestione

Oltre che a mantenere le perdite entro percentuali compatibili a livello economico.

 

I benefici della prevenzione perdite

In particolare, la riduzione e il contenimento delle differenze inventariali possono portare a:

 

  • riduzione dei costi
  • miglioramento dell’efficienza
  • miglioramento dell’esperienza d’acquisto
  • incremento delle vendite
  • maggior competitività

Investimenti in sicurezza

In Italia i retailer non destinano ancora un livello sufficiente di investimenti in sicurezza. Oggi l’investimento si aggira intorno allo 0,5% del fatturato, stando ai dati della ricerca svolta dalla divisione Crime&tech dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

 

È dunque necessario per le aziende avvalersi di sistemi di sicurezza avanzati che fungano da deterrente ai furti oltre che da collettori di dati per definire modelli previsionali di comportamento.

 

Fonte dati

Crime&tech, La sicurezza nel retail in Italia. Uno studio su furti, rapine e nuovi sistemi di prevenzione. Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano.

Più di 2000 clienti ci hanno scelto. Tu cosa aspetti?